Vuoi sentirti come in un film? Ecco 8  importanti Luoghi di New York in cui sono stati girati film famosi che non possono mancare in un viaggio nella Grande Mela.

Non è facile descrivere New York in poche parole, così come non è semplice decidere cosa visitare se i giorni che si hanno sono pochi. Quando la visitai avevo a disposizione solo tre giorni per cui scelsi di rinunciare ai musei e di dedicare il mio poco tempo a visitare i luoghi simbolo visti in centinaia di film. La vita non sarà un film ma essere  a Manhattan ti fa illudere di esserci dentro!

Times Square

new_york_times_square

Il Cuore pulsate di Manhattan, sempre illuminato a giorno dai colori delle insegne luminose, è il luogo dove non solo Spider-Man incontra i suoi acerrimi nemici, ma anche dove tutto il mondo sembra mischiarsi in questo caotico incrocio.  Arrivando a Times Square con il buio si è come ipnotizzati da quella strana alchimia di colori, suoni, clacson, e sembra quasi di ritrovarsi  nella Los Angels di “Blade Runner“, ma quando la magia finisce, ci si rende conto che tutto quello che ci circonda è solamente pubblicità. A Times Square i Brand pagano milioni di dollari per esserci, perché sanno che chiunque vorrebbe passare per quello che è il  crocevia del mondo occidentale.

Empire State Building

new_york_Empire_State_Building

Per scalare, quello che per molto tempo è stato il grattacielo più alto di New York, ci si impiega molto meno di King Kong: il suo ascensore giunge infatti all’ottantesimo piano in poco più di un minuto. Ma prima di arrivare a prenderlo preparati a fare anche fino a due ore di coda arrivando alla mattina presto forse riuscirai, come è successo a me, ad evitare i gruppi ed aspettare molto di meno. L’attesa, però, è ripagata dalla vista mozzafiato sullo Skyline più famoso del cinema.

Top of the Rock

new_york_top_of_the_rock

Sotto l’albero di Natale che ogni anno viene messo in Rockefeller Plaza, Kevin McCallister abbraccia i propri genitori in “Mamma ho riperso l’aereo“:  anche se non ti sei perso a New York come il protagonista del film non puoi perderti il gigantesco albero luminoso che dal 1932 simboleggia il Natale nella Grande Mela. In qualsiasi altro periodo non mancare comunque di visitare il Rockefeller Center, se fai parte dei “teorici della cospirazione” potrai provare a cercare tutti i simboli massonici di cui è disseminata la struttura, oppure salire in cima al grattacielo, il Top of the Rock, che offre una vista spettacolare sul Empire State Building  e  su Central Park.

Central Park

new_york_central_parkTutte le donne vorrebbero incontrare Richard Gere sul Bow Bridge di Central Park come accade in “Autumn in New York” ma ci si deve accontentare di passeggiare in quell’oasi di pace,  dove i newyorkesi cercano rifugio dal caos della città che lo circonda, e riconoscere i luoghi del parco che hanno fatto da sfondo a film e serie TV.

Ponte di Brooklyn

new_york_ponte_booklyngAnche se non hai un cane da portare a spasso come Hugh Jackman  in “Kate & Leopold“, dirigiti  comunque come lui sulla riva all’ East River  a Sud del Ponte di Brooklyn, per avere una vista unica da cui  ammirarlo in tutta la sua imponenza .

Chinatown

new_york_chinatownNon sarà cupa e violenta come la Chinatown de “L’Anno del Dragone” ma resta il fatto che il quartiere cinese di New York sia completamente diverso dal resto della città, non solo perché le scritte in cinese prendono il sopravvento su quelle inglesi ma gli ordinati e puliti marciapiedi di Manhattan lasciano il posto al caos e alle immondizie, e nell’aria c’è l’inconfondibile odore del cibo cinese. Tutto questo però non deve fermare la curiosità di visitare questa “città” nella città che vive con dignità e orgoglio le proprie tradizioni.

Little Itlay

new_york_little_italyVito Corleone rimarrebbe profondamente indignato, se vedesse come si è ridotto il quartiere in cui ha mosso i primi passi per diventare “Il Padrino“. Little Italy è stata in gran parte assorbita da Chinatown e quel poco che rimane ha perso quasi tutta la sua identità italiana, riconoscibile solo dai numerosi ristoranti in cui cercare “riparo” tra i piatti tipici della nostra cucina, ma se il menu ha qualche errore, e se gli ingredienti non sono come nelle ricette originali, non stupirti, nella “Piccola Italia” ormai di italiani ne vivono ben pochi.

Statua della Libertà

new_york_statua_libertaSperando di essere in un momento più felice di quello di Rose quando vide per la prima volta la Statua della Liberà dopo esser stata salvata dal naufragio del Titanic, e non volendo attendere ore in coda per prendere il traghetto che ti porterebbe a Liberty Island, imbarcati sul quello gratuito che collega Manhattan  a Staten Island così da poter ammirare oltre che Statua della Libertà anche l’incredibile skyline della città dalla baia di New York come lo si è visto in molti film.