Sintra un luogo da favola

Chiunque abbia mai fantasticato su come potrebbe essere sentirsi Cenerentola per qualche giorno, non potrà fare a meno di restare incantato da Sintra, pittoresco e bizzarro villaggio dichiarato patrimonio dell’UNESCO, che pare uscito direttamente da un libro di fiabe.
Gremita di residenze principesche, originali palazzi e castelli colorati, incastonati tra verdi colline che si distendono fino ad accarezzare le sponde dell’Oceano Atlantico, Sintra è certamente da non perdere per una meravigliosa gita fuori porta, a breve distanza da Lisbona.
Questa splendida valle ha incantato per secoli viaggiatori, animi romantici e poeti, tanto che Lord Byron la definì addirittura “il glorioso Eden”.
sintra lisbona portogalloVagabondando tra i vicoli ripidi e sconnessi, ha attirato in modo particolare la nostra attenzione il lillipuziano Convento dos Capuchos, costruito nel 1560 per ospitare 12 monaci che dovettero adattarsi a vivere in curiose condizioni: al suo interno infatti tutto è minuscolo, dalle stanze alle porte, e proprio per restare in tema di fiabe, durante la visita sembrerà di sentirsi un po’ come “Alice nel paese delle meraviglie”, accartocciandosi per cercare di riuscire a passare attraverso le porte strette e basse che conducono alle stanze dei monaci, alle cappelle, ed infine ad una grotta.

Prima di tornare alla realtà, non perdetevi lo scenario mozzafiato che regala Cabo da Roca, che con le sue scogliere a strapiombo si protende sull’Oceano impetuoso ad ovest di Sintra: è il punto più occidentale d’Europa, li dove la terra finisce e comincia il mare, emozionante in particolar modo se vi si reca per ammirare un indimenticabile tramonto.

Consigli

Dove dormire: siamo nel regno delle fiabe, perciò l’alloggio scelto non poteva non ricordarne una delle più belle: scegliendo l’ Hotel Sintra Jardim infatti, la sensazione sarà quella di essere giunti alla dimora di Cenerentola!
Un’ incantevole residenza immersa in uno spettacolare giardino di fiori, dove il tempo pare essersi fermato..non appena la deliziosa titolare vi consegna la pesante chiave d’ottone che vi aprirà le altissime porte di quella che sarà la vostra stanza,avrà inizio la magia..e anche se accanto all’imponente cancello d’ingresso non troverete la mitica zucca a far da carrozza,e vi sembrerà di non riuscire a scorgere la fata turchina..vi sorprenderà comunque la sensazione di trovarvi proprio li,dove i sogni son desideri di felicità!